Crowdarts: il mecenatismo a portata di click

Firenze, da sempre patria del mecenatismo artistico, si ritrova ancora una volta ad essere palcoscenico di esperienze estetiche, anche senza quelle facoltose famiglie che commissionavano le opere ai grandi artisti. Infatti lo scorso 19 marzo presso lo spazio di coworking Impact Hub di Firenze è nata la Crowdarts, prima piattaforma di crowdfunding finanziata dalla Comunità europea e indirizzata alle arti performative. Tutto parte da un progetto di Serena Telesca, giovane artista specializzata in scienze diplomatiche e management culturale che, dopo anni di esperienza al Parlamento europeo, è tornata in Italia con tante idee per mettere in atto un mecenatismo a portata di click.

Attraverso Crowdarts non vogliamo  offrire solamente un servizio di crowdfunding, ma  creare uno spazio condiviso e  innovativo al servizio di artisti, coreografi, direttori artistici, creativi e cittadini  in cui poter confrontare professionalità, trovare supporto e competenze,  scoprire nuovi linguaggi artistici e condividere  progetti con il territorio. Persone in Azione, Performing Arts in Rivoluzione!

Ricreare un legame di solidarietà tra artisti e comunità locale è fondamentale per permettere a questo settore di continuare a vivere: quando anche in Italia sarà diffusa l’idea che supportare l’arte è per il benessere della società, allora tirare fuori 10 euro per partecipare ad un crowdfunding non sarà più solo l’azione individualista del fan che sostiene l’artista del cuore, ma sarà un gesto civico.
A tal proposito Gadamer diceva che «La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande» ed è proprio questo lo spirito di questa comunità che crede ancora nell’equazione cultura-partecipazione, nel valore della collettività (proprio negli ultimi tempi nei musei si parla di CO-Curatela) e che, quasi contro corrente, non considera l’Arte un’attività per pochi eletti.
Molto suggestiva è la poesia di Antonio Neiwiller Per un teatro clandestino del 1993 adottata, non a caso, come Manifesto di Crowdarts:

È tempo che l’arte
trovi altre forme
per comunicare in un universo
in cui tutto è comunicazione.
È tempo che esca dal tempo astratto
del mercato,
per ricostruire
il tempo umano dell’espressione necessaria.

Bisogna inventare […]

 

Elena Li Causi per MIfacciodiCultura

Link diretto: http://www.artspecialday.com/9art/2016/05/22/crowdarts-il-mecenatismo-a-portata-di-click/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...