Sedicesima Quadriennale d’arte: annunciati tutti i vincitori


Altri tempi, altri miti
 è il titolo della sedicesima Quadriennale d’arte di Roma che, dopo 8 anni di assenza, ritorna, attesissima, nella Capitale, tra le imponenti colonne del Palazzo delle Esposizioni, il più grande spazio espositivo interdisciplinare nel centro di Roma, oggi vetrina dell’arte contemporanea italiana.

Inaugurata lo scorso 13 ottobre, la Quadriennale vede protagonista l’arte contemporanea italiana dopo il Duemila, gli artisti e i curatori emergenti e gli autori affermati, che più hanno influenzato le nuove ricerche nel dibattito culturale internazionale. Essa è articolata in dieci sezioni espositive, ciascuna delle quali affidata a un curatore under 50 che decide di approfondire un tema: è il caso, ad esempio, della sezione Periferiche in cui otto artisti diversi dialogano tra loro, rivendicando l’importanza di uno spazio policentrico e di un tempo di lunga durata, oppure il caso di Cyphoria – neologismo che unisce Cyber con Dysphoria – che indaga il rapporto caotico e spesso conflittuale tra reale e virtuale, in una quasi celebrazione del kitsch 2.0.

Risale a una settimana fa la proclamazione dei nomi degli artisti vincitori, scelti all’unanimità da un’importante giuria internazionale, che ha deciso di assegnare il Il Viaggio - Antonella Biscotti.jpg
Premio Quadriennale 16
a Rossella Biscotti per aver realizzato un’opera che «attraverso diversi livelli di significato, dà visibilità al dramma umano che si consuma ogni giorno nel Mediterraneo». Servendosi di una stampa fotografica e di un testo a parete, Rossella Biscotti, erede dell’arte concettuale e minimalista, descrive due viaggi profondamente legati tra loro: il primo è quello di un blocco di marmo e del suo ipotetico affondamento nel Mediterraneo, il secondo è il tragitto via mare tra la Libia e la Sicilia. Il Premio illy under 35 è andato, invece, a Adelita Husni-Bey per “AGENCY potere”, un video girato nel 2014 che vede protagonisti un gruppo di adolescenti che sembrano giocare a fare i “grandi”, ovvero simulano veri incontri politici esaminando come le decisioni sono prese nella società, «il risultato è un lavoro pieno di ottimismo che sottolinea il ruolo fondamentale dell’istruzione come base di fratellanza».D’altra parte il titolo parla da sé, Altri tempi, altri miti è un collage di esperie
nze artistiche e curatoriali diverse, un omaggio allo scrittore Pier Vittorio Tondelli e alla sua opera Weekend Postmoderno 1990, che «con il racconto di spezzoni di vita italiana, contestatario, ma in modo delicato, non aggressivo – dichiara il Presidente della sedicesima Quadriennale Franco Bernabè a Flash Art – rappresenta bene il tipo di esperienza che stiamo facendo». L’intento della sedicesima Quadriennale è infatti quello di trasformare la pluralità di voci, la differenza di sguardi e di sensibilità in un dialogo, dentro e fuori Palazzo delle Esposizioni, il FuoriQuadriennale propone, infatti, tantissimi eventi nelle gallerie e luoghi espositivi di Roma.È già mattino - Alek.O.jpg

Menzioni speciali sono, inoltre, state attribuite a Alek. O per E già mattino, un collage di manifesti per affissione stradale utilizzati al contrario, ai quali l’artista dà una nuova vita creando forme irregolari dai colori brillanti simili alle figure oniriche di Mirò o ai collage di Matisse, e a Quayola e al suo Lacoon #D20-Q1, un clone 3D del celeberrimo gruppo scultoreo del Laocoonte, trionfo della nuova estetica della digitalizzaziLaocoon - Quayola.jpgone.

Altri tempi, altri miti si concluderà l’8 gennaio 2017, nella speranza che la mission dichiarata dal presidente Franco Bernabè, ovvero «un progetto comune di rilancio dell’arte contemporanea italiana sul territorio romano», possa davvero rappresentare l’avvio di una serie di iniziative culturali che tengano il pubblico sempre aggiornato su quale sia lo stato di salute dell’arte oggi.

 

Elena Li Causi

Link diretto: http://www.artspecialday.com/9art/2016/11/19/sedicesima-quadriennale-vincitori/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...